Associazione Yanadi - Un altro mondo è possibile...
Associazione YANADI
Un altro Mondo è possibile costruiamolo insieme
Untitled Document
Visitatori: 9162
Untitled Document

 

 

Stai per fare la spesa?!

Tempo libero, Regali e Cerimonie
CarCrash
Viaggiare in punta di Piedi
Guida ad un Consumo Critico
Usare, Smaltire e Riciclare
Consumi Energetici
7 Proposte per non morre di Traffico

 

FONTI RINNOVABILI E CONSUMI ENERGETICI

Nella nostra società occidentale consumiamo quantitativi di energia mai raggiunti prima; affinchè non si vada incontro ad un disastro ecologico irreversibile occorre cambiare rotta, a cominciare dai comportamenti e dai consumi individuali.
L'imperativo deve essere "consumare meno, consumare meglio", e questo nella maggior parte dei casi si traduca anche in un significativo risparmio per la famiglia.
La casa è il luogo dove iniziare, infatti il 27% dei consumi energetici nazionali riguardano usi domestici.
Bastano solo pochi sforzi per ridurre sensibilmente i consumi: non lasciare luci accese, evitare di far scorrere acqua calda inutilmente, non esagerare con la temperatura della doccia, regolare il termostato di casa su livelli accettabili (la legge impone un massimo di 20 gradi) e d'estate usare i condizionatori il meno possibile.

Se si è invece disposti ad investire un po' di tempo e di denaro è il momento buono per fare interventi di ristrutturazione e manutenzione della casa finalizzati al risparmio energetico, grazie alle agevolazioni fiscali introdotte dallo scorso anno.
Si tratta della detrazione dell'Irpef del 36 % delle spese sostenute e della riduzione dell'aliquota Iva al 10% anziché al 20%.
Lo sgravio riguarda opere di coibentazione, installazione di pannelli solari, generatori di calore con rendimento non inferiore al 90% o che utilizzino come fonte di energia prodotti di riciclo, sostituzione di scalda acqua elettrici con scalda acqua alimentati a combustibile.


Vediamo alcuni esempi:

 

  • SOLARE TERMICO

Gli impianti solari termici consistono di un pannello da installare sul tetto, di un serbatoio di accumulo dell'acqua calda e di una pompa per la sua circolazione. L'acqua calda ottenuta può essere usata sia per usi sanitari che per il riscaldamento della casa.
Anche se l'energia solare non può sostituire completamente l'impiego di combustibili, può tuttavia dare dei vantaggi sia per l'ambiente che economici: si calcola che in circa 7 anni si riescono ad ammortizzare completamente i costi di costruzione dell'impianto.
Per maggiori informazioni potete consultare i seguenti siti:
ASSOLTERM, Associazione italiana solare termico
Tel.0833-730796
www.assolterm.it

  • FOTOVOLTAICO

I pannelli fotovoltaici convertono direttamente energia solare in energia elettrica. Esiste un progetto gestito dall'Enea e dal Ministero dell'ambiente per concedere ampi finanziamenti a chi decide di installare un impianto fotovoltaico per i propri consumi.
L'energia elettrica prodotta viene scambiata con la rete elettrica alla quale si è allacciati: l'energia immessa viene scontata dalla bolletta: non si vende elettricità, ma se si consuma di più si paga la differenza, se si consuma meno si riceve un credito per l'anno successivo.La condizione necessaria perché l'impianto funzioni è avere un tetto ampio, ben esposto e orientato.
Per avere maggiori informazioni:
Ministero dell'ambiente: www.minambiente.it
Regione Lombardia, Direzione regionale risorse idriche e servizi di pubblica utilità, tel. 02-678381-82
Enea, numero verde 800-466366 lun-ven 9,30-13,30